Monitor, osservatorio sul mondo (marzo 2018)

Tasse non pagate da “Rio tinto” Nord America Il colosso minerario anglo-australiano “Rio tinto” e la sua controllata canadese “Turquoise Hill Resource” avrebbero eluso il fisco canadese per 470 milioni di dollari usando domicili fiscali in Olanda e Lussemburgo. L’accusa arriva dall’ong olandese Somo (Center for research on multinational Corporation, somo.nl), che punta il dito contro l’investimento fatto dalla società nella miniera di rame di Oyu Tolgoi, in Mongolia. Approfittando delle aliquote fiscali molto basse, la sussidiaria di “Rio Tinto”, “Movele”…

Per accedere a questo contenuto abbonati o acquista la rivista in digitale


Hai già acquistato la rivista o sei abbonato? Accedi per usufruire dei contenuti.

Fonte: Altreconomia – https://altreconomia.it/monitor-202/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *