Campionato italiano della bugia-sezione grafica

Logo del concorso dell’anno scorso, 2017 di Marilena Nardi (vincitrice 2016)

L’ Accademia della Bugia, nell’ambito del 42° campionato italiano della Bugia, indice il concorso grafico dedicato alla Bugia. Le motivazioni che hanno portato alla creazione di questo concorso, sono da ricercare nelle tradizioni piastresi, quando si era soliti ritrovarsi davanti a un fuoco a raccontare storie che mescolavano realtà e fantasia.
La sezione grafica nasce negli anni ’80 per volere del vignettista Franco Bacci detto “Bac”. Illustrare una bugia, un fatto paradossale o inverosimile si può? Sì, e i risultati sono stati esaltanti. Lo scorso anno sono stati oltre 70 i partecipanti a questa sezione. E a quella internazionale hanno partecipato più di 100 disegnatori di 34 Paesi di tutti e cinque i continenti.
Come partecipare. Inviando fino ad un massimo di 4 bugie all’indirizzo “Accademia della Bugia” – Via della Chiesa, 27 – 51100 Le Piastre (PT), oppure all’indirizzo e-mail accademiabugia@gmail.com. Per partecipare basta compilare la scheda sottostante. La sottoscrizione della scheda consentirà agli organizzatori di utilizzare le bugie come meglio riterrà opportuno con scopi comunque legati al Campionato Italiano della Bugia. Il campionato si svolgerà i prossimi 4 e 5 agosto 2018. Il termine per inviare le proprie opere è il 15 luglio 2018. Tutti i disegni inviati potranno essere utilizzati dagli organizzatori ai fini legati alla manifestazione, inserendo sempre la firma dell’autore.
Il tema di questa edizione è dedicato a un argomento molto attuale: il meteo e i grandi cambiamenti climatici del nostro tempo.
Cosa si vince. Oltre a tanto onore, ci sono premi in puro metallo ricavato dalle cave della valle del Reno. I premi dedicati alla sezione grafica sono 5: i Bugiardini d’oro, d’argento e Bronzo, oltre al premio popolare dedicato allo storico barbiere del paese “Pitillo”. Da ormai due anni c’è anche il Bugiardino internazionale, che premierà il miglior autore straniero. La giura, inoltre, si riserverà di segnalare gli autori particolarmente meritevoli. Il vincitore avrà l’onore di realizzare il diploma e le immagini del materiale pubblicitario del 43° Campionato Italiano della Bugia. I vincitori saranno ospitati dagli organizzatori

Suggerimento tecnico. Ricordate: disegnare una bugia, un fatto paradossale o qualcosa di clamorosamente falso è possibile anche senza l’ausilio del testo.

Il campionato Italiano della Bugia è stato creato nel 1966 da Giancarlo Corsini.
Sito del concorso:
http://www.labugia.it/wp-content/uploads/2018/03/bandosezionegrafica.pdf
Sitoweb dell’accademia : www.labugia.it
Contatti : accademiabugia@gmail.com

Cugini francesi :

« L’académie des menteurs » à Moncrabeau (Lot et Garonne) esiste dal cinquecento da quando gli abitanti della città pretendevano di essere i più grandi bugiardi della Gascogne. Ogni anno, durante la prima domenica di agosto, durante il festival, l’accademia elegge il “re dei bugiradi”, secondo un rituale del settecento.

Website: http://academiedesmenteurs.fr

Académie des menteurs
Rue Cocu Saute
47600 Moncrabeau

Seguiteci sui social network:

Fonte: Librexpression.eu – https://www.libex.eu/2018/03/19/campionato-italiano-della-bugia-sezione-grafica/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *