Famiglie senz’auto…si può fare!
Dall’esperienza del gruppo FB Famiglie senz’auto, il 9 giugno 2018  a Bologna nasce il primo raduno nazionale di tutte le persone (single, famiglie, coppie…) che hanno deciso o si sono trovati a gestire i propri spostamenti quotidiani senza possedere un’automobile di proprietà: uomini, donne, bambini, giovani e anziani che ogni giorno usano i piedi, il trasporto pubblico e la bicicletta, normale o assistita, e quando necessario guidano auto prestate, noleggiate o del car sharing.
Una scelta normale nei paesi nordeuropei, ma rivoluzionaria in Italia, dove l’auto di proprietà viene utilizzata dall’86% dei cittadini maggiorenni e circolano 50 milioni di veicoli, tra auto, moto, scooter, autocarri, autotreni (dati Legambiente). In Italia la stragrande maggioranza degli spostamenti compiuti in auto si potevano fare in bici o mezzi pubblici, e si concentrano nel raggio di 10 km.

La scelta di abbandonare l’auto può nascere da tanti desideri: diminuire al massimo il proprio impatto ambientale, condurre un’esistenza quotidiana più serena, fare movimento fisico e soprattutto risparmiare tanti soldi. Una ricerca di federconsumatori calcola fino a 4.623 euro all’anno per mantenere la propra auto, cifra che arriva a 7000 se si considera bollo, costo acquisto e ammortamento.

Una scelta contro il riscaldamento globale, visto che i trasporti sono la causa del 27% delle emissioni clima alteranti e stanno continuando a crescere.

Una scelta a favore del bene comune e della democrazia, visto che ogni auto implica posti auto, terreno cementificato e sottratto all’uso pubblico, al verde, all’arte, alla cultura, al gioco dei bambini. 

Una scelta di pace, perchè la nostra dipendenza dai carburanti (diesel, benzina, metano, gpl) e quindi dal petrolio e dal gas, sono alla base del traffico di armi verso i paesi dittatoriali (Arabia Saudita…).

Una scelta non violenta visto che ogni anno muoiono su strada almeno 3200 persone…(cifre sconvolgenti, equivalgono a un piccolo comune sterminato ogni anno, a causa dell’auto!)

L’auto elettrica può essere una soluzione a livello ambientale (a patto che l’enrgia usata sia rinnovabile) ma non può essere una soluzione al traffico e agli incidenti: la condivisione e la conseguente riduzione del numero delle auto è l’unica strada percorribile. Quindi più mezzi pubblici, più bici e pedoni, e meno auto. Meno della metà di quelle esistenti. Basterebbe 1 auto ogni 3-4 famiglie. Questo il nosto sogno e il nostro impegno quotidiano.

C’è chi non ha rimpianti, chi trova più difficoltà per la mancanza di servizi adeguati e di condivisione con vicini e parenti, chi non ha ancora fatto questa scelta ma lo vorrebbe.
Ci incontriamo quindi per condividere le nostre esperienze, conoscerci, imparare cose nuove utili alla nostra vita quotidiana.
L’evento è gratuto, aperto a tutti, anche a chi ha l’auto di proprietà, ma è curioso verso questa scelta e ha bisogno di consigli e supporto!!

Per vedere il programma clicca qui

Per informazioni scrivi a simona@dynamo.bo.it o lindamaggiori@hotmail.com

L’evento è gratuito, aperto a tutti, per partecipare è consigliata la preiscrizione: clicca qui e compila questo form (il modulo va compilato per ogni singolo membro della famiglia, ma se avete problemi non esitate a scriverci)!!!

Fonte: Peacelink.it – https://www.peacelink.it/ecologia/a/45384.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *