Legittima difesa: «No a cambiamenti dettati dall’ideologia»

Enrico Mirani – Fonte: © Giornale di Brescia
17 giugno 2018

Dibattito a Gardone Vt con giuristi e magistrati. «Serve ragionevolezza»

Bisogna sgomberare il campo dall’ideologia e dai pregiu- dizi, affidandosi alla ragionevolezza. Partendo, comunque, da punti fermi. Innanzi tutto che non sarà mai possibile uccidere un ladro per difendere il patrimonio, perché la Costituzione italiana e la Convenzione europea per i diritti dell’uomo tutelano la vita prima dei beni. D’altro canto, si deve considerare il rischio di un aumento della violenza pubblica per colpa di un messaggio sbagliato: ossia che, cambiando la norma, si possa sparare con più libertà contro chi viola il nostro domicilio. Sono alcuni degli elementi emersi ieri nel dibattito su «Il diritto alla difesa e la sua legittimità nell’uso e non abuso delle armi», promosso da Assoarmieri e ospitato dalla Beretta a Gardone Valtrompia… nei PDF leggi tutto l’articolo

20180717giornalebrescia_1

20180717giornalebrescia_2

20180717giornalebrescia_3

SalvaSalva

Fonte: Opal Brescia – http://opalbrescia.org/legittima-difesa-no-a-cambiamenti-dettati-dallideologia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *