Il pulmino dei rifugiati: i razzisti lo bruciano, noi lo sostituiremo

Scatta la solidarietà online per acquistare un pulmino nuovo ai rifugiati di Sutera

La notte di Pasqua a Sutera, in provincia di Caltanissetta, il pulmino dell’associazione “I Girasoli” è stato dato alle fiamme da ignoti. Una festa amara per l’associazione che gestisce uno Sprar per richiedenti asilo, noto in tutta Italia per il sistema di accoglienza diffusa che ha ospitato in questi anni circa quattrocento rifugiati, tra cui molte famiglie e bambini.

“Se qualcuno ha pensato di intimidirci sappia che non c’è riuscito – spiegano i soci – I Girasoli non hanno paura di qualche vigliacco e continueranno a lavorare per un mondo più giusto e più bello”.

Perciò è nata su GoFundMe una campagna di raccolta fondi per l’acquisto di un mezzo di trasporto: “Abbiamo bisogno di voi per acquistare un pulmino nuovo fiammante!”.

In tanti hanno risposto all’appello, facendo diventare la raccolta fondi virale sui social media. “Noi siamo di più – spiegano sulla loro pagina – I vigliacchi hanno agito di notte, Noi agiamo alla luce del sole”.

Il pulmino da nove posti servirà, come il precedente, come mezzo di trasporto per le attività ricreative, educative e di alfabetizzazione dei rifugiati che sono attualmente ospitati nel comune di Sutera.

link: https://www.gofundme.com/noi-siamo-di-piu-un-nuovo-pulmino-per-sutera

Fonte: I Siciliani – http://feedproxy.google.com/~r/isiciliani/~3/mrwiw2AUlqM/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *