La banalità del ma. A Genova

#gallery-1 { margin: auto; } #gallery-1 .gallery-item { float: left; margin-top: 10px; text-align: center; width: 33%; } #gallery-1 img { border: 2px solid #cfcfcf; } #gallery-1 .gallery-caption { margin-left: 0; } /* see gallery_shortcode() in wp-includes/media.php */

#labanalitàdelma #Genova Non le riesco a trovare le parole. saccheggio un po’ di foto quà e là. Genova mi ha accolto, mi ha incantato, adottato. Un abbraccio che ho sentito forte e che ho cercato di corrispondere. E poi la gioia di aver incontrato, riconosciuto chi ti abbraccia da sempre. E grazie a Bibi e Paolo, instancabili guide sempre presenti, a mio fratello Francesco (rifamolo) a Carlo (finalmente!), a Paola (gioia di averti rivisto!), a Norma Bertullacelli (viva la scuola!) a Paola (olè!), a Fiorella, Camilla. A tutte/tutti volontarie/i di MUSIC FOR PEACE CREATIVI DELLA NOTTE (cercate la pagina e leggete quello che fanno tutto l’anno), a Massimo (sorpresa!!). Grazie alle moltissimemoltissime persone intervenute.
Ma, se posso, io continuo a tenere forte nel mio abbraccio genovese Haidi, Elena, Giuliano. Splendide persone che sapevo e che ho finalmente abbracciato, e che non mollo
Grazie ancora tanto. Tanto. La grandiosità del bene.

Fonte: Maurobiani.it – http://maurobiani.it/2019/06/10/la-banalita-del-ma-a-genova/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *