Embargo alla Turchia, tre mesi dopo le promesse il decreto non c’è

 

Chiara Cruciati – Fonte: © Il Manifesto
09 gennaio 2020

 

Nessun embargo sulle armi presente o futuro, almeno ufficialmente. La Farnesina, ci dice Rete Italiana per il Disarmo, avrebbe declassato il decreto ad atto interno (senza obbligo di pubblicazione) con cui revisionare le autorizzazioni precedenti, ma se questa revisione sia davvero partita non è chiaro.

«Non risulta che la revisione sia stata fatta – ci spiega Giorgio Beretta di Opal Brescia. Se non c’è un comunicato ufficiale della Farnesina sull’eventuale sospensione, se non c’è un atto formale, tutto resta com’è. E quello che sappiamo, incrociando i dati a disposizione fino a settembre scorso è che c’è stata una forte esportazione di munizionamento militare, non armi da caccia come ebbe a dire Guido Crosetto, presidente della Federazione delle aziende italiane dell’aerospazio e della difesa ma bombe».

 

Fonte: Opal Brescia – http://opalbrescia.org/embargo-alla-turchia-tre-mesi-dopo-le-promesse-il-decreto-non-ce/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *