“Come ti smonto lo sceriffo”

Il sindaco-dittatore e il professore che lo mette in berlina: nel gran circo di Facebook trovi anche questo…

“Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, è il negoziatore dei territori contro il governo patrigno di Conte che si riconosce nelle dirette serali con quel ciuffo corvino sguainato che continua a portarsi dietro l’odore di profumi e balocchi. Decaro invece è dimesso e spettinato, con la rasatura procrastinata di chi comunque ha altro da fare. Ma sui social è molto di più di un semplice rappresentante” scrive Stefano Jacoviello, professore all’università di Siena, nel Diario semiotico del Coronavirus, pubblicato sulla rivista on-line dell’Aiss, Associazione Italiani degli Studi Semiotici.

“Decaro non è un divo (…), è piuttosto un eroe da western. Ma non il taciturno John Wayne, che come Ulisse non ha domande ma solo risposte perché è fatto della stessa sostanza degli astri, e sul finale infatti sparisce all’orizzonte dove cielo e terra infinitamente si uniscono. Decaro è pieno di domande. Anzi, ce n’è una che lo tormenta e che sembra non trovare mai una risposta adeguata. E questa inadeguatezza del mondo lo tortura: «E tu che ci fai qui?” continua Jacoviello.

“Decaro è un pistolero disarmato che non viene dal grande western classico americano, ma dalla tarda stagione in cui l’epica aveva perso l’innocenza. È piuttosto uno sceriffo alla Dean Martin, che di fronte a un nemico invisibile e più grande di lui decide di farsi coraggio con quel che può” prosegue Jacoviello- “ Lo abbiamo visto piangere fra le strade vuote delle prime notti di coprifuoco, lo abbiamo sentito difendere i vigili urbani. Decaro è un nuovo eroe social popolare.”

Dopo il successo della pagina facebook “Le bimbe di Conte”, fan spudorate del Premier, arriva anche la pagina “Le bimbe di Decaro” che piace a 2135 persone.

A proposito della popolarità di Decaro, scrive Jacoviello: “Nei social Decaro si fa eroe piccolo piccolo. Spunta inaspettatamente da ogni angolo, petulante come i consigli della mamma. Le parodie non scalfiscono la sua efficacia, ma la moltiplicano. Come il vero eroe, Decaro si investe di un ruolo per tutti.”

Succede a Bari il sette aprile scorso: “Ti hanno fatto la multa, e quant’è? 533 euro, bene. Se la paghi subito, c’è pure lo sconto”- dice il sindaco Decaro parlando con un anziano multato perché andava a mangiare dalla figlia in un video pubblicato su La Repubblica- “Hai sbagliato e la prossima volta stai più attento, fai del male a te e alla tua famiglia” – dice il sindaco- “Se scopro che stai andando da tua figlia giuro che ti faccio seguire.”

Due giorni fa il sindaco ,in diretta su Facebook, si è scusato.

Fonte: I Siciliani – http://feedproxy.google.com/~r/isiciliani/~3/TMVX_LzDn6M/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *