Il dormitorio femminile del Gruppo Abele aperto 24 ore su 24. Perché la salute è diritto di tutti

20 Apr Il dormitorio femminile del Gruppo Abele aperto 24 ore su 24. Perché la salute è diritto di tutti

20 Aprile 2020

Non esiste alcuna misura di tutela della salute che prescinda dalle responsabilità che abbiamo nei confronti dei più deboli. Perché, ce lo insegna la fisica, nessuna catena è in grado di sopravvivere alla frattura del suo anello più debole. Un principio che torna valido in questi giorni di gestione dell’emergenza e di misure contenitive (statali e regionali).

In questo senso, e con uno sforzo suppletivo da parte delle nostre lavoratrici e lavoratori, in accordo con il Comune di Torino e con la Rete dei dormitori della città, la Casa di Ospitalità Notturna del Gruppo Abele di via Pacini a Torino, dal 15 aprile è aperta tutti i giorni, 24 ore su 24. In questo modo, le donne senza fissa dimora ospiti potranno trascorrere il periodo di distanziamento sociale obbligatorio in piena sicurezza, prevenendo ogni rischio da sanzioni e per quel che attiene la loro salute. Il servizio è reso possibile inoltre grazie alla collaborazione, in termini di spazi e di personale, della Drop House (le cui attività sono, fino al termine dell’emergenza, convogliate e riservate per le sole donne del dormitorio) e dell’Educativa di Strada.

All’interno della struttura sono adottate tutte le misure necessarie di protezione sia per le operatrici, gli operatori e i volontari, sia per le ospiti. 

Fonte: Gruppo Abele – https://www.gruppoabele.org/il-dormitorio-femminile-del-gruppo-abele-aperto-24-ore-su-24-perche-la-salute-e-diritto-di-tutti/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *