24 aprile, lo sciopero digitale più grande di sempre!

La quarantena non può fermare il desiderio di migliaia di ragazze e ragazzi in tutto il mondo di difendere il loro futuro: vogliamo giustizia climatica ORA!


DSC_5951-1024x683

 
 
 

Per cosa scioperiamo

Fusione dei ghiacciai ed innalzamento del livello dei mari. Acidificazione degli oceani. Precipitazioni e inondazioni sempre più frequenti. Ondate di calore e siccità sempre più intensi. Tempeste ed uragani sempre più devastanti. La crisi climatica è già in atto. E ci sta per colpire.

Le istituzioni non hanno ancora attuato politiche incisive per far fronte a questa crisi mondiale, mentre la comunità scientifica ci avverte che sono rimasti solo 8 anni per evitare le conseguenze peggiori. Potremmo non avere cibo ed acqua per tutti e tutte, potremmo non avere un clima adatto per coltivazioni ed allevamenti. Potremmo arrivare al collasso e perdere il nostro Futuro.

Ma non possiamo permettercelo! L’uscita dall’emergenza sanitaria del COVID-19 sarà la nostra ultima occasione per investire davvero sulla transizione ecologica. Non dobbiamo tornare al passato, a ciò che ci ha portato al collasso.

Questa è l’occasione per un #RitornoAlFuturo!

 
 

Come partecipare al digital strike?

🗺 Alle 10.00 pubblica la tua foto per il #DigitalStrike e geolocalizzati con tutti gli altri in piazza! 

🔸 Dalle 11:00 alle 13:00 saremo in diretta sui nostri profili Instagram e Facebook e sulla pagina YouTube per un #webinar con l’esperto e per un momento di svago insieme a diversi artisti italiani 

🔹 A seguire, dalle 14:00 fino a sera potrete assistere agli eventi digitali dei nostri #GruppiLocali di cui caricheremo i link nella nostra pagina (www.fridaysforfutureitalia.it)

📣 Sii parte del cambiamento, partecipa al #GlobalDigitalStrike!

LEGGI E FIRMA ANCHE TU

L’appello dei ragazzi di #FridaysForFuture

e degli scienziati del clima

sulla rinascita post-Coronavirus:

 
 
 

Fonte: Perlapace.it – http://www.perlapace.it/24-aprile-lo-sciopero-digitale-piu-grande-sempre/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *