La sicurezza sul lavoro ai tempi del Coronavirus. Oggi Giornata mondiale


Oggi 28 aprile è la Giornata mondiale della sicurezza e salute sul lavoro. Di questo tema su questo sito ce ne siamo sempre occupati al di là delle ricorrenze perché i morti e gli infortuni sul lavoro non sono una sporadica emergenza né una tragica fatalità ma una infausta quotidianità, indegna di qualsiasi paese civile.
Morti sanguinose non bianche come erroneamente vengono ribattezzate dalla gran parte della stampa e dei media. Ce lo ripetono da anni i nostri collaboratori Marco Bazzoni e Carlo Soricelli che al doloroso bollettino quotidiano dedicano scrupolosi monitoraggi, attente analisi, mirati approfondimenti.

L’Inail, l’Amnil e gli omologhi internazionali pubblicano ogni anno le statistiche dei decessi e degli invalidi.
Statistiche che quest’anno non potranno non contemplare tante delle vittime da Coronavirus soprattutto nel personale medico e infermieristico.
151 sono ad oggi i medici morti in Italia, decine di migliaia i contagiati del personale sanitario.
Per i sindacati di categoria che hanno presentato vari esposti, il personale sanitario ha contratto il virus per la mancanza di dispositivi di protezione individuale.
E la situazione non è meno grave in altri paesi a cominciare dalla Spagna.

La questione riguarda anche noi cittadini, come opportunamente scrivono Milena Gabanelli e Rita Querzè sul Corriere – perché “i medici positivi al virus rischiano di trasformare gli ospedali in focolai del contagio, e il livello di sicurezza del personale sanitario è una delle chiavi del successo (o dell’insuccesso) della lotta contro il coronavirus”.

Medici e infermieri ma non solo. Le categorie professionali esposte sono e saranno numerose. Ed è necessario che un’adeguata prevenzione sia la base per affrontare le eventuali emergenze del futuro.



Fonte: Articolo 21 – https://www.articolo21.org/2020/04/la-sicurezza-sul-lavoro-ai-tempi-del-coronavirus-oggi-giornata-mondiale/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *