Quando il governo sospese il valore limite del benzo(a)pirene

Venne aperta un’inchiesta e PeaceLink fu alla base delle denunce

Era il 13 agosto 2010 e il governo di allora sospese il limite di un potente cancerogeno, il benzo(a)pirene nelle città. Perché? Per via del fatto che a Taranto il limite era stato superato e l’Arpa aveva indicato nelle batterie della cokeria la sorgente preponderante del benzo(a)pirene.

Redazione PeaceLink

ILVA di notte

Tutto nasce da una cosa incredibile. La gente era in vacanza, era il 13 agosto 2010. Il miglior momento per agire. Così il governo di allora sospese il limite di un potente cancerogeno, il benzo(a)pirene. E nelle città entrò in vigore una sostanziale licenza di inquinare.

Perché avvenne questo? Per via del fatto che a Taranto il limite era stato superato e l’Arpa aveva indicato nelle batterie della cokeria la sorgente preponderante del benzo(a)pirene.

Questo è il servizio di Raitre del 2010 a cura di Pier Damiani d’Agata.

Fonte: Peacelink.it – https://www.peacelink.it/ecologia/a/47817.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *