Disarma il tuo risparmio

 

Grazie alla Legge 185/90 gli istituti di credito coinvolti in operazioni di import-export di armi devono comunicare il loro coinvolgimento. Quando parliamo di esportazione di sistemi d’arma, parliamo infatti di operazioni complesse, di durata spesso pluriennale e dove il ruolo delle banche in sostegno alle industrie belliche è di enorme rilevanza. Ma i legami tra finanza e armi non finiscono certo qui. La Legge 185/90 disciplina l’export di sistemi d’arma, ma non include le armi leggere, di cui l’Italia è tra i maggiori produttori ed esportatori al mondo. Inoltre per le banche rimangono esclusi dal monitoraggio delle legge tutti i rapporti finanziari con i produttori di armi – e sono la grande maggioranza – diversi dall’appoggio per le operazioni di import-export (linee di fido e alle altre operazioni creditizie, investimenti etc.)

Quanto sappiamo di quello che la banca che abbiamo scelto fa su questo tema? Uno dei pilastri della finanza etica è il rifiuto totale del ricorso alle armi nella gestione dei conflitti che possono generarsi nelle relazioni tra gli uomini e le nazioni. 

Di questo parliamo martedì 28 luglio, alle ore 20.30, all’incontro on line DISARMA IL TUO RISPARMIO organizzato dai GIT, i gruppi territoriali dei nostri soci, di  Bolzano, Trento, Brescia, Verona, Mantova.

Coordina l’incontro: Padre Filippo Ivardi, Direttore di Nigrizia

Intervento iniziale: Mao Valpiana, Presidente Nazionale Movimento Nonviolento

Intervengono:

  • Giorgio Beretta, analista del commercio internazionale e nazionale dei sistemi militari e di armi comuni
  • Don Fabio Corazzina, Parrocco Santa Maria Nascente in Fiumicello (Brescia), già coordinatore nazionale di Pax Christi
  • Elisa Baciotti, cda di Banca Etica e componente Osservatorio Banche e Assicurazioni

Per iscriverti clicca qui

Fonte: Opal Brescia – http://opalbrescia.org/disarma-il-tuo-risparmio/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *