Cild scrive al Governo per recuperare il corpo senza vita lasciato in mare

Print Friendly

Da quasi tre settimane il corpo senza vita di un essere umano è lasciato naufragare nel Mediterraneo, in balìa delle onde insieme a quel che resta di un gommone. Una nostra petizione per recuperarlo ha raggiunto in poche ore oltre 20 mila adesioni

Ora la nostra Coalizione ha scritto al Governo chiedendo un intervento per recuperare il corpo e restituire dignità ad una vita umana.

Di seguito il testo della lettera:

Alla cortese attenzione del Presidente del Consiglio dei Ministri On. Giuseppe Conte;

del Ministro degli Affari Esteri On. Luigi Di Maio;

del Ministro dell’Interno On. Luciana Lamorgese;

del Ministro dei Trasporti On. Paola De Micheli;

del Presidente della Camera dei Deputati On. Roberto Fico;

del Presidente del Senato della Repubblica Sen. Elisabetta Alberti Casellati;

Da quasi tre settimane il corpo senza vita di un essere umano è lasciato naufragare nel Mediterraneo, in balìa delle onde insieme a quel che resta di un gommone

Avvistato in un primo momento a 5 miglia dal confine tra la sar libica e la sar maltese, la sua posizione è stata segnalata prontamente, e ripetutamente, alle autorità maltesi e italiane. Nessuno, ad oggi, si è ancora attivato per recuperarlo.

Riteniamo che un paese come l’Italia possa e debba attivarsi facendo tutto il possibile per recuperare la salma e darle degna sepoltura. 

Una nostra petizione lanciata sulla piattaforma Change.org e aperta alle firme di chiunque ritenga doveroso un intervento, ha raccolto in poche ore oltre 20 mila adesioni.

È anche a nome loro che chiediamo al Governo italiano un rapido intervento per recuperare il corpo e restituire dignità ad una vita umana.

Tra le onde del Mediterraneo sta naufragando da giorni il corpo senza vita di un uomo, a voi che avete il potere di intervenire chiediamo di non lasciare naufragare anche la nostra umanità.

Roma, 22 Luglio 2020

Arturo Salerni – Presidente Cild; Don Luigi Ciotti – Presidente del gruppo Abele – Patrizio Gonnella – Presidente Antigone; Luigi Manconi – Presidente A Buon Diritto; 

Marcello Mariuzzo – Presidente di Lunaria; Roberto Zaccaria -Presidente CIR; Lia Sacerdote – Presidente Bambini Senza Sbarre; Benedetta Perego – Presidente StraLi; Sabina Alasia – Presidente Naga; Mario Angelelli – Presidente Progetto Diritti; Antonio Gaudioso – Segretario generale Cittadinanzattiva; Giorgio Menchini – Presidente COSPE; Francesca Chiavacci – Presidente Nazionale ARCI; Pier Paolo Inserra – Presidente PARSEC

Fonte: Cild.eu – https://cild.eu/blog/2020/07/22/cild-scrive-al-governo-per-recuperare-il-corpo-senza-vita-lasciato-in-mare/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *