Clima virale

La pandemia accelera disuguaglianze e contraddizioni, tuttavia mentre generalizza brutalità apre anche spazi di azione inediti, ad esempio, favorisce la riemersione del conflitto salute-lavoro a livello globale.

Certo, il contesto è diverso: siamo passati dal principio “chi inquina paga” e “chi infetta paga”. Nello stesso tempo appaiono sempre più evidenti i legami tra le cause (in primis perdita di biodiversità e deforestazione) ma anche gli effetti della pandemia e le cause e gli effetti dei cambiamenti climatici. Per queste ragioni oggi i movimenti per la giustizia climatica possono giocare un ruolo decisivo per le lotte dal basso.

Intorno a questi temi, l’intervento (dal titolo Crisi climatica, economie, cura) di Emanuele Leonardi, (sociologo, da sempre nei movimenti, autore di diversi saggi tra cui Lavoro Natura Valore. André Gorz tra marxismo e decrescita), al Venice Climate Camp 2020 promosso nei giorni scorsi a Porto Marghera.

Fonte: Globalproject

[embedded content]

LEGGI ANCHE

Città, malattie e comunità Michela Barzi

Il Comune sull’orlo del caos Massimo De Angelis,

Piccolo Manifesto in temi di pandemia Collectif Malgré Tout

Imparare (a vivere con) la guerra Gustavo Esteva

Movimenti nella pandemia X Raúl Zibechi

Pandemie e condizioni del pianeta Gianni Tamino

<!–
–>
Fonte: comune-info – https://comune-info.net/clima-virale/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *