I bambini: vita maestra di vita

19 Nov I bambini: vita maestra di vita

19 Novembre 2020

Luigi Ciotti a Casal di Principe (CE). Immagine da web

Dobbiamo aderire convinti alla Giornata Mondiale per i diritti dei bambini. 

Convinti perché la trascuratezza o anche solo l’indifferenza verso i bambini sono già reato morale, viatico del male, grimaldello che apre la strada a reati penali intollerabili come lo sfruttamento, la violenza, la pedofilia.

Essere indifferenti a un bambino significa aver perso la propria umanità.

Anche in questo senso va letto l’invito di Gesù a lasciare che i bambini vadano a Lui. Figlio di Dio che si è fatto uomo, Gesù sente nei bambini la vita pura, elementare, e proprio per questo indifesa. Gesù ama i bambini perché ama la vita, perché ha dato la vita per la vita. Ecco allora che l’indifferenza verso i più piccoli nasce da una corruzione profonda dell’anima, da un negare la vita che siamo, la vita che s’incarna in noi come relazione e, dunque, responsabilità.

In questo senso i bambini – come i poveri – ci sono maestri. I poveri ci insegnano l’impegno per la giustizia, perché la povertà non è mai una fatalità ma un effetto di scelte ingiuste e scellerate a livello politico e economico. Per parte loro, i bambini ci invitano ad apprendere la cura e la responsabilità nei riguardi dell’altro non solo in quanto persona ma in quanto creatura.

Ci insegnano lo stupore per la vita che nasce e cresce in forme sempre diverse e peculiari. Ci insegnano la bellezza dell’educare quando è anche un educarsi, un crescere insieme nella libertà e nella responsabilità.

Insieme: cioè uniti nel promuovere e custodire le meraviglie della Terra, di cui il bambino è immediata incarnazione.

(luigi ciotti, fondatore del gruppo abele)

Fonte: Gruppo Abele – https://www.gruppoabele.org/i-bambini-vita-maestra-di-vita/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *