Flacone vecchio di 50 anni ritrovato nelle acque del porto di Ancona

il flacone rinvenuto nel posto di Ancona

A darne notizia è la società Garbage Group che opera nel porto di Ancona dal 1957 con azioni di contrasto all’inquinamento in mare.

Dal 2013 a lavoro c’è Pelikan, un battello ecologico che ripulisce il mare dai rifiuti, risultato di un lavoro cantieristico artigianale altamente specializzato e di materiali ecocompatibili, progetto al 100% italiano.

La prua dell’imbarcazione si apre come il becco di un vero pellicano, il suo motore a elica aspira i rifiuti dall’acqua, diventando un prezioso mezzo al servizio di pulizia di porti, darsene, insenature e laghi, posti nei quali si trova ogni genere di immondizia, principalmente plastica purtroppo. Da gennaio a giugno, secondo i dati disponibili, nella pancia di Pelikan sono finiti 5.780 chili di rifiuti urbani e 14.160 chili di legna.

il battello ecologico Pelikan

Il flacone ritrovato è il contenitore di un prodotto di largo consumo negli anni del boom economico e pubblicizzato da Carosello, un detergente per vetri uscito di produzione sul finire degli anni’70.

«Continuando di questo passo e senza le adeguate accortezze, gli archeologi del futuro baseranno il loro lavoro su ritrovamenti di questo genere, un lavoro ingrato e che mal qualificherebbe questa nostra generazione che può, con le adeguate tecnologie porre fine a questo scempio» ci dice Paolo Baldoni, Ceo di Garbage Group, proprietaria dell’imbarcazione. «Ritrovare un flacone come questo a chi, come me, ha qualche capello bianco può sembrare assurdo, ma va considerata la particolare durabilità del materiale, un prodotto di questo genere può resistere 400-500 anni in mare».

Fonte: Peacelink.it – https://www.peacelink.it/ecologia/a/48246.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *