Sassari, la solidarietà non si ferma neppure in tempo di crisi

Si moltiplica l’impegno delle ACLI in Sardegna per aiutare le famiglie in difficoltà. Si è appena conclusa, con la consegna dei pacchi, la raccolta di cibo, dolci e prodotti per neonati organizzata da Aicem (Associazione internazionale per la cooperazione e l’educazione nel mondo) e Generazione Europa Don Milani (associazione no-profit affiliata alle Acli provinciali di Sassari). L’iniziativa aveva lo scopo di restituire un sorriso ai bambini e alle loro mamme, dopo un anno che ha messo a dura prova tante famiglie che erano già in difficoltà dal punto di vista economico. In questa occasione il supporto è stato rivolto soprattutto al Centro Mamma della Caritas diocesana di Sassari.

Il Centro Mamma è un servizio che supporta donne immigrate in dolce attesa e/o con figli fino agli 8 anni; offre loro uno sportello di ascolto e mette a disposizione gratuitamente ciò che è necessario per se stesse e per i loro bambini. Nei giorni scorsi le volontarie di Aicem e Generazione Europa si sono impegnate a sensibilizzare i clienti di un centro commerciale di Sassari . Sono state ottenute numerose adesioni, tanto da permettere di ampliare l’azione. In questo modo è stato possibile donare dolci e viveri anche ad un’altra realtà importante della città turritana, il Centro diurno “Suor Giuseppina Nicoli” gestito dalle Figlie della Carità: un servizio che offre a tutte le persone senza dimora, senzatetto e sole la possibilità di dare un senso alla propria giornata, di scambiare relazioni, di imparare a prendersi cura di sé e degli altri.

Il successo dell’iniziativa dimostra la consapevolezza dell’importanza della solidarietà, soprattutto in tempi di pandemia, e rende ancora più centrale il compito dell’associazionismo di cooperare e fare rete con altre realtà del territorio.

Credit foto: il Centro Mamma della Caritas diocesana di Sassari

Fonte: Vita.it – http://www.vita.it/it/article/2021/01/16/sassari-la-solidarieta-non-si-ferma-neppure-in-tempo-di-crisi/158003/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *