Inchiesta sui beni sequestrati sequestrati e confiscati in Sicilia. La relazione della Commissione regionale antimafia

Per lunghi mesi la Commissione Regionale Antimafia dell’Assemblea Regionale Siciliana, guidata da Claudio Fava, ha lavorato a un’inchiesta sulla gestione dei beni confiscati alla mafia in Sicilia. La riportiamo integralmente per renderne più facile la lettura, per rendere più semplice l’accesso alle importanti informazioni che contiene.

Questa relazione conclusiva dell’Inchiesta sui beni sequestrati e confiscati in Sicilia è stata approvata dalla Commissione Parlamentare d’inchiesta e vigilanza sul fenomeno della mafia e della corruzione in Sicilia nella seduta n.204 del 16 febbraio 2021.
Componenti della Commissione sono i deputati Claudio Fava, Presidente, Luisa Lantieri, Vice Presidente vicario, Rossana Cannata, Vice Presidente, Giuseppe Zitelli, Segretario, Giorgio Assenza, Giuseppe Compagnone, Nicola D’Agostino, Antonino De Luca,  Nello Dipasquale, Gaetano Galvagno, Margherita La Rocca Ruvolo, Stefano Pellegrino, Roberta Schillaci.

Una parte del lavoro di inchiesta de I Siciliani giovani sui beni confiscati alla mafia è contenuto in questa relazione.

Scarica qui

Leggi qui la relazione:

La premessa

Capitolo 1. Le previsioni del Codice Antimafia

Capitolo 2. L’Agenzia Nazionale dei beni sequestrati e confiscati

Capitolo 3. Le amministrazioni giudiziarie

Capitolo 4. La solitudine delle imprese

Capitolo 5. I beni immobili confiscati

Capitolo 6. Che fare?

Conclusioni

Fonte: I Siciliani – http://feedproxy.google.com/~r/isiciliani/~3/rfOL5PEYF1M/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *