“Spesa militare e alternative”: un seminario di La Rete Universitaria per la Pace

La Rete Universitaria per la Pace organizza, per giovedì 25 febbraio, dalle 16.30 alle 18, un seminario sulla spesa militare e le sue alternative, promosso anche da Sbilanciamoci!.

In Italia e in Europa la spesa militare ha avuto una preoccupante ripresa, con nuovi progetti di ricerca, produzione e acquisto di armamenti e nuove capacità militari. In Italia l’analisi del bilancio dello Stato, contenuta nel Rapporto 2021 della Campagna Sbilanciamoci!, mostra che l’aumento della spesa militare sottrae risorse alla ricostruzione dell’economia dopo la pandemia.
È importante una discussione documentata sulle priorità dello sviluppo del paese, tra le opportunità di disarmo e i rischi di una ripresa economica all’insegna della spesa militare.

Dopo i saluti di Enza Pellecchia (Università di Pisa), Coordinatrice della Rete Universitaria per la Pace, prenderanno la parola Mario Pianta (Scuola Normale Superiore, Firenze) con un intervento dal titolo “Le priorità di spesa pubblica e il Rapporto Sbilanciamoci 2021”, Francesco Vignarca (Osservatorio Mil€x) con un intervento dal titolo “La spesa militare italiana, quanto incide e come è composta” e Raul Caruso (Università Cattolica del Sacro Cuore, Milano) con un intervento dal titolo “(Dis)integrazione della spesa militare in Europa: tra bilanci nazionali e fondo europeo della difesa”.
Modera l’incontro Pompeo Della Posta (Università di Pisa), Direttore della Rivista Scienza e Pace/Science and Peace.

Per seguire l’evento collegarsi a YouTube al seguente link >>.

Fonte: Bandieragialla.it – https://www.bandieragialla.it/eventi/spesa-militare-e-alternative-un-seminario-di-la-rete-universitaria-per-la-pace/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *