Tutti, ovunque nel mondo, devono avere accesso ai vaccini contro il Covid-19

[embedded content]

Hana, Manahel, Samuel, Gulbodin: dalla Sierra Leone all’Afghanistan, passando per il Sudan, i nostri colleghi ci spiegano perché è fondamentale che tutti, ovunque nel mondo, abbiano accesso ai vaccini contro il Covid-19.

Ci raccontano la situazione generale nei loro Paesi, in cui Sistemi sanitari già carenti sono resi ancora più fragili da povertà, guerra e altre epidemie. Senza la protezione garantita da un accesso rapido, equo e gratuito ai vaccini, la situazione potrebbe diventare insostenibile.

I monopoli delle aziende farmaceutiche sui brevetti, la loro mancata sospensione e la mancata condivisione della tecnologia rendono insostenibile la disuguaglianza tra Paesi ricchi e poveri nell’accesso ai vaccini. Ai ritmi attuali, si stima che i Paesi poveri saranno in grado di vaccinare solo il 3% della popolazione entro metà anno e il 20% entro la fine del 2021.

Il profitto di pochi non può prevalere sulla salute di tutti: per questo anche oggi, nella #GiornataMondialedellaSalute, chiediamo UN VACCINO PER LE PERSONE, NON PER IL PROFITTO

Fonte: Emergency – https://www.emergency.it/blog/dai-progetti/tutti-ovunque-nel-mondo-devono-avere-accesso-ai-vaccini-contro-il-covid-19/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *