“Una nuova grammatica per la ripartenza”. Il ciclo di incontri sulle sfide del Terzo settore post pandemia

Una riflessione sul presente e sul futuro del Terzo settore, che resiste tra le molte difficoltà della crisi causata dall’emergenza Covid-19 e che guarda avanti, per cogliere le possibilità di ripresa che potrebbero aprirsi nello scenario del dopo pandemia. È questo l’intento del ciclo di webinar, in programma dal 14 aprile al 9 giugno, promosso dall’Università del volontariato di Bologna assieme a EmilBanca e AICCON, intitolato “Una nuova grammatica per la ripartenza. Sfide e prospettive per il Terzo Settore nella ripartenza del Paese”. 

Si tratta di una serie di incontri volti ad aprire una riflessione condivisa tra i diversi attori sociali del territorio riguardo alle trasformazioni in seno al volontariato durante e dopo l’emergenza sanitaria. “La pandemia – spiega infatti il presidente di VolaBO Ermanno Tarozzi – sta mettendo a dura prova le persone, le comunità, i diversi sistemi sociali che si intrecciano tra loro. Ciò che possiamo fare è cercare nuove forme che ci consentano di affrontare il presente per costruire il futuro. L’azione volontaria sta dimostrando un’altissima capacità di rispondere all’emergenza e deve continuare a farlo. Parallelamente, però, deve creare degli spazi di dialogo e confronto per analizzare il presente e immaginare il domani, osando. Mettere insieme risorse, qualità, idee, esperienze è la strada per individuare le strategie in grado di trasformare le criticità in opportunità di crescita e innovazione. I diversi appuntamenti che andiamo a proporre hanno l’obiettivo di aprire questa riflessione, volta a creare una nuova comunità”.

Una nuova comunità sorretta da “una nuova grammatica”, per comprendere il presente e – secondo la tesoriera Lucia Dall’olio – “rigenerare un tessuto sociale sfibrato dal momento storico che stiamo attraversando”. “Con questa iniziativa” – prosegue la Dall’olio – “vogliamo offrire una proposta formativa articolata, formulata con uno sguardo sulle esigenze quotidiane delle associazioni e una visione verso l’innovazione e i cambiamenti sociali di cui ora abbiamo bisogno per alimentare l’efficacia dell’attività volontaria”. 

Rigenerare, innovare e prendere coscienza dell’alto valore del non profit sono le linee che si intrecciano in questo ricco programma di incontri che, accanto ai momenti di riflessione condivisa, offrono anche strumenti pratici per affrontare il presente e il futuro secondo una prospettiva positiva.

Il programma degli incontri:

Il Terzo settore protagonista del “dopo”
La dimensione contributiva del Terzo settore nella ripartenza del Paese
Mercoledì 14 aprile, dalle 18 alle 19.15
Leggi il programma >>
Iscriviti >>

Volontariato e fundraising
Come catalizzare capitale umano e il dono nelle nuove sfide sociali
Mercoledì 28 aprile, dalle 18 alle 19.15
Leggi il programma >>
Iscriviti >>

Gli strumenti finanziari per il non profit
Mercoledì 12 maggio, dalle ore 18 alle 19.15
Leggi il programma >>
Iscriviti >>

Da spazi a luoghi
Il valore e la rigenerazione dei luoghi per la creazione di nuove infrastrutture sociali
Mercoledì 26 maggio, dalle ore 18 alle 19.15
Leggi il programma >>
Iscriviti >>

Nuove economie sociali e paradigmi emergenti
Imprese ibride e modelli di innovazione sociale per rigenerare valori
Mercoledì 9 giugno, dalle ore 18 alle 19.15
Leggi il programma >>
Iscriviti >>

Fonte: Bandieragialla.it – https://www.bandieragialla.it/eventi/una-nuova-grammatica-per-la-ripartenza-il-ciclo-di-incontri-sulle-sfide-del-terzo-settore-post-pandemia/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *