I nostri saluti all’ VIII° Congresso del Partito Comunista di Cuba
I nostri saluti all’ VIII° Congresso del Partito Comunista di Cuba

Att. Compagno Raúl Castro Ruz

Primo Segretario del Comitato Centrale,

Partito Comunista di Cuba

Caro Segretario, caro compagno Raúl,

a nome del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea (Italia), e nostro personale, vogliamo inviare i nostri saluti al Partito Comunista di Cuba in occasione del suo VIII° Congresso (16-19 aprile 2021).

Questo congresso rappresenta un evento di grande importanza, di dibattito, di approfondimento teorico, di decisioni concrete per il futuro di Cuba, del suo popolo e del Partito Comunista, con l’obiettivo di rafforzare la continuità del processo rivoluzionario.

Rendiamo omaggio alla generazione storica della Rivoluzione, che con eroismo ha saputo vincere la dittatura di Batista, ricostruire il Paese ed avanzare nella costruzione del Socialismo, grazie al ruolo indiscusso del Partito Comunista di Cuba.

Nonostante il bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto dall’imperialismo che colpisce l’isola da più di 60 anni, Cuba ha saputo resistere ed avanzare nella costruzione di un sistema sociale solidale, che ha come priorità il soddisfacimento dei bisogni umani, materiali ed immateriali.

La Rivoluzione cubana ha messo al centro l’essere umano, il suo benessere e la sua salute, anche con l’importante contributo alla lotta contro la pandemia, inviando le sue brigate mediche in tanti Paesi, tra cui l’Italia.

In Italia, è di oggi la notizia dell’approvazione al Senato della Repubblica di una mozione per l’eliminazione delle misure coeritive unilaterali (mal chiamate “sanzioni”) contro Cuba. Questo voto consolida il legame di amicizia e collaborazione fra i nostri due Paesi.

La mozione è stata proposta dal nostro partito un anno fa e oggi siamo contenti che sia stata fatta propria dal Senato.

Con un importante atto politico si concretizza la gratitudine della maggioranza del popolo italiano per l’arrivo della Brigata Medica Henry Reeve, venuta in appoggio alle popolazioni di Crema e di Torino nel 2020. Un gesto che ha dimostrato la vocazione solidale di Cuba socialista verso i popoli del mondo. Come spesso ricordava Fidel, Cuba esporta medici, non bombe.

Allo stesso tempo, in Italia cresce la campagna per l’assegnazione del Premio Nobel al Contingente Henry Reeve, la raccolta di firme contro il blocco, e l’appoggio alla campagna di raccolta fondi a favore dell’ ”Istituto Finlay” dedicato alla ricerca medica, in particolare contro il Covid-19.

Ci auguriamo che Cuba possa al più presto completare la terza fase della sperimentazione dei suoi vaccini e che al più presto possano essere usati per immunizzare il suo popolo e tornare alla normalità.

Caro Raúl, care compagne e cari compagni,

mentre aumentano gli attacchi da parte degli Stati Uniti verso Cuba, il Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea è stato, è, e sarà a fianco della Rivoluzione cubana. Non solo con la nostra solidarietà internazionalista, ma anche con un’agenda comune di mobilitazioni tra la sinistra europea e quella dell’America Latina e dei Caraibi, contro il capitalismo e l’imperialismo.

Sappiamo che il Partito Comunista di Cuba possiede i valori e gli strumenti per affrontare le nuove sfide del socialismo del XXI° secolo e proclamare al mondo, come a Playa Giron, la convinzione irriducibile della vittoria.

VIVA LA RIVOLUZIONE !

VIVA IL SOCIALISMO !

VIVA IL PARTITO COMUNISTA DI CUBA !

Maurizio Acerbo, Segretario Nazionale

Marco Consolo, Responsabile Area Esteri e Pace

PRC-SE

Fonte: Rifondazione Comunista – http://www.rifondazione.it/primapagina/?p=46488

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *