ISTITUTO TECNICO JACI DI MESSINA. LA FASCIONOSTALGICA GIORGIA MELONI “INSEGNANTE” PER UN GIORNO

Antonio Mazzeo

Sul sito dell’Istituto Tecnico Economico Statale “Jaci” di Messina è stata pubblicata la circolare n. 233 a firma della dirigente scolastica Maria Rosaria Sgrò che annuncia che martedì 25 maggio alle ore 9, l’intera comunità scolastica sarà chiamata a partecipare – in modalità on line – all’incontro con la parlamentare Giorgia Meloni, presidente del partito di estrema destra Fratelli d’Italia, nota per le sue posizioni fascio-nostalgiche nonché protagonista di violente campagne verbali anti-immigrati e strenua oppositrice al riconoscimento dei diritti delle coppie gay. “L’evento è stato organizzato dalla FIDAPA BPM Italy, Sez. di Messina con la collaborazione del nostro istituto –  si legge nella nota della dirigente – nel corso del quale gli studenti dello Jaci potranno interloquire con l’Autrice del libro Io sono Giorgia. Le mie radici, le mie idee”. La partecipazione degli studenti sarà conteggiata nel monte ore della famigerata alternanza scuola-lavoro.

Alla squallida e vergognosa iniziativa degna dei periodi più oscuri del Ventennio mussoliniano e dell’Opera Balilla, oltre all’on. Meloni e alla dirigente Sgrò, parteciperanno Maria Concetta Oliveri (Presidente Nazionale FIDAPA), Maria Ciancitto (Presidente Distretto Sicilia FIDAPA), la Prof.ssa Rosa Maria Trischitta (Presidente della Sezione di Messina, ex docente Jaci), la prof.ssa Aurora Vesto e l’on. Carmela Ella Bucalo, responsabile Scuola del Dipartimento Nazionale di Fratelli d’Italia, dirigente scolastica dell’istituto “Copernico” di Barcellona Pozzo di Gotto e altra “autorevole” attivista anti-immigrati e anti-accoglienza. Un minestrone insomma del tutto indigesto che porta ancora una volta sotto i riflettori mediatici – ovviamente in negativo – le istituzioni scolastiche messinesi.

Siamo del tutto scettici che ci sarà mai un intervento censorio del ministro dell’istruzione Bianchi. Da giornalisti e insegnanti non possiamo però che esprimere tutta la nostra indignazione e chiedere al personale docente e a tutti gli studenti dell’Istituto “Jaci” di boicottare il faccia a faccia virtuale con la Meloni e socie e chiedere l’immediata convocazione degli organi collegiali per censurare ufficialmente l’evento e il comportamento della dirigente, del tutto antitetico ai doveri pubblico-istituzionali. 

Articoli nella stessa serie:

Fonte: I Siciliani – http://feedproxy.google.com/~r/isiciliani/~3/7nSXjjHWsdk/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *