Urbanizzazione in Africa

Continua il ciclo di incontri “I Martedì dell’Africa” Il 25 Maggio ore 18 la questione dell’urbanizzazione dell’Africa.


WhatsApp Image 2021-05-24 at 09.51.13

Urbanizzazione in Africa

I Martedì dell’Africa – Martedì 25 Maggio ore 18,00-19,30

WEBINAR su ZOOM – Accesso: ID 867 5989 2828 Pass Code 728268

Diretta Facebook su: Facebook.com/time4africa

Solo pochi decenni fa la stragrande maggioranza degli africani abitava soprattutto in aree rurali nelle quali praticava un’agricoltura detta di sussistenza perché non faceva uso di sistemi intensivi di coltivazione. Nell’ultimo decennio in particolare, la situazione si è capovolgendo. Nonostante la rapida crescita delle città, la maggior parte degli africani vive ancora nei villaggi. Ogni anno però aumenta l’urbanizzazione e si ritiene che nei prossimi dieci anni, la maggior parte delle persone che vivono in Africa saranno residenti in città. Quella delle città è un’attrazione fatale. Il richiamo è sempre lo stesso: chi arriva cerca fortuna, oppure fugge dalla guerra, cerca sicurezza, spera in una alternativa alla miseria di una agricoltura povera, spesso incapace di garantire una vita decente. Tutte speranze che però in città sono destinate a spegnersi rapidamente. Negli ultimi decenni si sono formate megalopoli che, dal punto di vista dei numeri, dell’insicurezza, del caos fanno paura: milioni e milioni di abitanti accalcati in aree che diventano invivibili, con un traffico di mezzi a motore e un inquinamento spaventoso e un tasso di violenza insopportabile. Basta pensare a città come Lagos, Kinshasa, Luanda, Nairobi, Addis Abeba…

L’Africa, non è più quella delle tribù e dei villaggi, trascurata e dimenticata. Quando ne parliamo, parliamo solo di guerre, crisi, carestie… Non si conosce la realtà delle baraccopoli che sono sempre più “normalità”. Non sono sempre e solo luoghi di violenza, ma anche luoghi dove si sviluppano reti di solidarietà impensabili, grandi laboratori sperimentali di creatività umana dove si ricicla tutto – dai beni materiali come i rifiuti dei ristoranti, agli elettrodomestici, dalle auto ai vari oggetti di plastica di uso quotidiano – a quelli intellettuali, dove si crea musica, si vendono Dvd con film a puntate, si disegnano tessuti di moda su stracci usati… L’Africa è un continente in movimento. Le persone sono ancora radicate nel passato, ma la vita le sta spingendo verso il futuro urbano. Le prospettive di sviluppo dell’intero continente africano nei prossimi tre decenni dipendono in larga parte dal modo in cui sarà gestito il processo di rapida urbanizzazione che si prospetta entro il 2050.

Per parlarne, vi invitiamo a partecipare alla diretta streaming su: Urbanizzazione in Africa. Nuove sfide per uno sviluppo sostenibile – Martedì 25 Maggio dalle ore 18,00 alle 19,30 su piattaforma ZOOM e diretta FACEBOOK e a diffondere l’invito a tutti i vostri amici.

Ci accompagneranno nell’approfondimento:

Didier Manga – Architetto, in diretta da Yaoundé (Camerun)
Luca Bussotti – Sociologo, Antropologo
Akah Harvey – Ingegnere Smart Technology, in diretta da Douala (Camerun)
Marina Spina – Architetta già docente facoltà di architettura UEM Maputo (Mozambico)
Coordina l’incontro: Flaubert Fotsi – Chiama l’Africa

L’incontro è promosso da Chiama l’Africa in collaborazione con: Solidarietà e Cooperazione CIPSI, Time For Africa, AOI, Tavola della Pace, Coordinamento Nazionale Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani , Club per l’UNESCO di Udine, Forumsad Onlus

Per informazioni: coordinatore@chiamafrica.org – info@timeforafrica.it

Fonte: Perlapace.it – http://www.perlapace.it/urbanizzazione-in-africa/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *