RAPPORTO DI MISSIONE – Rotazione 13: 573 vite in salvo

>Rotazione 13: 27 giugno – 9 luglio 2021 

Lo scorso 27 giugno la Ocean Viking è partita dal porto di Marsiglia per una nuova missione di soccorso in mare. 

Dopo alcuni giorni di esercitazioni, nel corso dei quali i team di SOS MEDITERRANEE si sono preparati a diverse situazioni di emergenza, la nave è arrivata nel Mediterraneo centrale.

Il 1 luglio, dopo circa 2 ore di ricerca, l’Ocean Viking ha individuato una barca in difficoltà nella regione di ricerca e soccorso maltese. Il ponte di comando ha contattato le autorità marittime maltesi per cercare di coordinare il salvataggio, senza risultato. Alle 18 circa il salvataggio era stato completato. Un totale di 30 persone sono state portate in sicurezza a bordo della Ocean Viking. Tra loro, 5 donne adulte di cui una incinta e 15 minori. Due sopravvissuti, entrambi minorenni, erano disabili.  

Poco dopo il completamento del salvataggio, l’Ocean Viking è stata allertata per un altro caso di emergenza nella regione maltese di ricerca e salvataggio individuato dall’aereo Colibri 2 di Pilotes Volontaires. L’Ocean Viking era a 9 miglia di distanza. Dopo un’ora di ricerca, la barca di legno è stata individuata. L’operazione di salvataggio è stata completata alle 20:30 circa. 14 sopravvissuti, tutti uomini adulti tunisini, sono stati portati in sicurezza a bordo dell’Ocean Viking.  

Il 2 luglio, l’Ocean Viking ha cercato 2 barche di legno in difficoltà segnalate da Pilotes Volontaires nella regione maltese di ricerca e soccorso. Entrambe le imbarcazioni erano state intercettate dalla Guardia Costiera libica.  

Il nostro equipaggio è stato testimone di barche date alle fiamme dalla guardia costiera libica dopo aver intercettato le persone in difficoltà. Le persone in difficoltà in mare intercettate dalla guardia costiera libica vengono riportate illegalmente nel paese nordafricano, che non può essere considerato un luogo sicuro. 

Il 3 luglio, l’Ocean Viking ha salvato 21 persone da una barca in vetroresina in difficoltà nella regione libica di ricerca e salvataggio. Secondo le testimonianze raccolte a bordo, erano fuggite dalla città costiera libica occidentale di Zuwara la sera prima. A bordo anche 4 minori non accompagnati.
Quello stesso pomeriggio, 71 persone sono state salvate da una barca di legno gravemente sovraffollata e in difficoltà nella regione maltese di ricerca e salvataggio.   

Secondo le testimonianze raccolte, l’imbarcazione era partita da Zawiya, in Libia, 3 giorni prima. Le persone in difficoltà non avevano più né cibo né acqua quando la nostra squadra le ha trovate. Quattro persone gravemente disidratate ed esauste hanno dovuto essere evacuate in barella.

Durante la notte tra il 4 e il 5 luglio, il team SOS MEDITERRANEE ha eseguito un’impegnativa operazione di soccorso di una grande barca di legno nella regione di ricerca e soccorso libica. 369 persone sono state evacuate in sicurezza, dopo oltre 5 ore di operazione, da una barca che rischiava di ribaltarsi in ogni momento. A quel punto i sopravvissuti a bordo della nostra Nave Ambulanza erano 573. 

Le procedure di sbarco si sono concluse 2 giorni dopo, il 10 luglio. 
 

Foto:
Flavio Gasperini/SOS MEDITERRANEE

Fonte: Sos Mediterranee – https://sosmediterranee.it/rapporto-di-missione-rotazione-13-573-vite-in-salvo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *