Yemen e armi made in Italy: fake e pericolose riaperture

Umberto De Giovannangeli – Fonte: © Globalist
06 agosto 2021

Nessun embargo sulla vendita di armi agli Emirati, nessuna revoca delle licenze alla #RwmItalia per bombe agli Emirati. Chi mette in giro false notizie e perché?

Stavolta facciamo uno strappo alla grammatica giornalistica. Partiamo dal commento e poi dalla notizia. Anche perché nel commento c’è già una notizia. Che interesse ha La @Repubblica  a diffondere notizie false? Nessun governo italiano ha mai decretato un #embargo sulla vendita di #armamenti agli Emirati. E non è stata cancellata la revoca delle tre licenze alla #RwmItalia per bombe agli Emirati. #Fakenews. E’ il tweet di una delle persone più serie e competenti quanto a questioni legate al commercio, la vendita, la produzione di armamenti: Giorgio Beretta.

Fake e non solo

La questione è troppo seria, e grave, per farla cadere nel silenzio complice della stampa mainstream. E allora ecco la buona, sana, documentata, puntuta “controinformazione” messa meritoriamente in atto da Rete Italiana Pace e Disarmo e dal fronte disarmista che ha in Giorgio Beretta e Francesco Vignarca 

“In merito alle recenti notizie di stampa riguardanti lo ‘sblocco’ delle forniture di armamenti agli Emirati Arabi Uniti va innanzitutto evidenziata la strumentalizzazione della notizia da parte di diversi organi di informazione che, non solo oggi ma da mesi, stanno parlando di un inesistente embargo di armi imposto dall’Italia verso gli Emirati Arabi Uniti: non c’è mai stato alcun embargo da parte del governo italiano o dall’Autorità nazionale competente, l’Unità per le autorizzazioni dei materiali di armamento (Uama) né verso gli Emirati Arabi né verso l’Arabia Saudita, ma solo la revoca di sei licenze di forniture di bombe e missili utilizzati da questi paesi nel conflitto in Yemen. […]

 

 

Fonte: Opal Brescia – https://www.opalbrescia.org/yemen-e-armi-made-in-italy-fake-e-pericolose-riaperture/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *