IL 3 e 4 OTTOBRE A NAPOLI NON SI VOTA SOLO UN SINDACO. A NAPOLI VOTERETE ANCHE PER L’ACQUA PUBBLICA, COME UN VERO REFERENDUM.

Di Antonio Luongo

Non direttamente, è chiaro. Ma nella sostanza né Manfredi, né Bassolino, né Maresca hanno la minima intenzione di proseguire nel percorso di attuazione del referendum del 2011.

Dal 2016 Sono consigliere dell’Ente Idrico Campano, votato dai sindaci del Distretto di Napoli in quota “Acqua Bene Comune”. So di cosa parlo.
Sono anni che mi schiero contro il progetto di apertura alle grandi multinazionali private voluto da De Luca e il suo vice Bonavitacola. Il piano di riordino del ciclo integrato dell’acqua, a livello regionale é lo strumento con cui stanno tentando il ritorno al passato.
Manfredi non ha né la forza né la volontà politica di contrapporsi al governatore, anzi è probabile che sul tema diventi il suo galoppino.
Non parlo in astratto o per principio. Sul tema c’e una maggioranza traversale che va dai partiti della destra al pd
mentre i 5 stelle hanno rinnegato le loro battaglie, per gli equilibri governativi.
Giorno per giorno, da mesi do battaglia sul tema e conosco i miei polli. Nessuno degli altri candidati ha il coraggio di dichiararlo, ma I movimenti per l’acqua dal basso sono snobbati e abbandonati. Io nel 2011 presi un impegno e lo porterò avanti con coerenza come sempre. Con Alessandra Clemente l’acqua resta pubblica e io sarò in prima linea in sua difesa, costi quel che costi.


Fonte: Partito del Sud – https://www.partitodelsud.eu/2021/09/il-3-e-4-ottobre-napoli-non-si-vota.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *