Walking for Patrick, passando per la PerugiAssisi andrà da Brescia fino a Roma

Un milione e cinquecentomila passi per chiedere al Governo italiano di procedere subito con l’iter per riconoscimento della cittadinanza italiana in favore di Patrick Zaki


242344890_383677220100259_2935599205484554145_n

“WALKING FOR PATRICK”

Un milione e cinquecentomila passi per chiedere al Governo italiano di procedere subito con l’iter per riconoscimento della cittadinanza italiana in favore di Patrick Zaki

La community “Station to Station” che ha promosso sulla piattaforma change.org la petizione per chiedere il riconoscimento della cittadinanza italiana in favore di Patrick Zaki, propiziando le relative mozioni approvate in Parlamento ormai 5 mesi fa, dopo aver consegnato le oltre 274 mila firme presso la sede del Parlamento europeo nelle mani di David Sassoli, lancia l’evento “Walking for Patrick”.

Lunedì 20 settembre Marino Edoardo Antonelli partirà dalla sua abitazione di Rezzato, in provincia di Brescia, e da lì passo dopo passo – un milione e cinquecentomila circa- camminerà per 880 chilometri indossando la maglietta con il QRcode della petizione. Dalle colline del Garda alla via degli Dei, passando per Bologna (25/26 settembre), Firenze (29/30 settembre) e sulla via di Francesco verso la marcia della Pace PerugiAssisi (10 ottobre).
Il suo arrivo a Roma è invece previsto per il 20 ottobre. Data in cui i ragazzi di “Station to Station” organizzeranno un flash mob per chiedere con forza al Governo di compiere finalmente un atto di coraggio, una presa di posizione netta in difesa dei diritti fondamentali dell’uomo. Chiederanno al Governo di uscire dal limbo senza risposte in cui è insabbiato l’iter approdato in Parlamento.

Sulla pagina facebook Station to Station verrà documentato il diario di viaggio di Marino, un diario che saprà farsi sentire. Perché se un milione e cinquecentomila passi fanno rumore, ne faranno ancora di più se condivisi dall’intera società civile.

“Camminare. Se tu non puoi farlo, voglio farlo io per te, Patrick. Almeno finché non ti sarà permesso nuovamente e allora chissà, lo faremo insieme. Nella stessa direzione.” (Marino).

Affinché anche Patrick possa finalmente tornare a farlo davvero. Camminare, che poi è vivere.

Per ulteriori info:
stationtostation2agosto@gmail.com
+39 3348459653

Fonte: Perlapace.it – http://www.perlapace.it/walking-for-patrick-passando-la-perugiassisi-andra-brescia-roma/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *