I gas dell’emiro del Qatar al posto del gas di Putin

Ma il senatore Vaccaro (M5S) parla di “passi in avanti” sui diritti umani in Qatar

Il ministro verde tedesco Robert Habeck ha chiuso un accordo per il gas con l’emiro Al Thani. Habeck aveva dichiarato qualche giorno fa che occorre “ridurre e infine distruggere” il potere di Putin. Il Qatar è nella lista delle nazioni che violano i diritti umani.

21 marzo 2022

L'incontro del ministro verde tedesco Habeck (sulla sinistra) con l'emiro Al Thani (sulla destra) per la fornitura del gas del Qatar in sostituzione del gas russo. Foto del 20 marzo 2022.

“Dovremmo fare tutto il possibile per ridurre il potere di Putin e, alla fine, per distruggerlo”. Parola del ministro dell’economia tedesco, il verde Robert Habeck (Reuters 18 marzo 2022).

Il ministro Habeck ha incontrato nel Qatar l’emiro Al Thani, nel tentativo di superare la dipendenza dal gas russo. Habeck punta sul gas  dell’emiro. Li vedete entrambi nella foto.

L’approvvigionamento punta sul GNL, il gas naturale liquefatto.

Ma in Qatar si rispettano i diritti umani? Una delegazione italiana da due giorni è proprio lì, per incontrare il Comitato Nazionale per i Diritti Umani, e fra questi c’è il senatore pentastellato Sergio Vaccaro. “E’ fra i paesi arabi ad aver fatto più passi in avanti sul fronte dei diritti umani”, dice Vaccaro.

Le fustigazioni sono usate in Qatar come punizione per rapporti sessuali illeciti. L’articolo 88 del codice penale del Qatar dichiara che la punizione per “fornicazione” consiste in 100 frustate.

La lista delle violazioni dei diritti umani in Qatar ha spinto le principali organizzazioni in difesa dei diritti umani a denunciare gli abusi commessi in questo emirato

Fonte: Peacelink.it – https://www.peacelink.it/ecologia/a/49081.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.