Acerbo (Prc-Se): aborto, USA epicentro della reazione mondiale altro che modello da imitare
Acerbo (Prc-Se): aborto, USA epicentro della reazione mondiale altro che modello da imitare

La decisione della Corte suprema degli Stati Uniti riporta indietro le lancette della storia e rappresenta un violento golpe reazionario contro i diritti delle donne. Gli USA si confermano come uno dei paesi più reazionari del mondo. La destra fondamentalista cristiana USA la pensa come i talebani e i governi di destra dell’Europa dell’est.

Ancora una volta emerge che gli USA, sedicente faro dei valori occidentali, non sono il modello da imitare né in campo economico-sociale né per quanto riguarda i diritti e le libertà. Nel paese più ricco del mondo alle donne non è garantito il diritto all’aborto ma i ragazzi vanno a scuola con i mitragliatori da guerra e ai poveri è negata l’assistenza sanitaria.

E’ vergognoso che dagli anni settanta il diritto all’aborto sia stato garantito da una sentenza come Roe vs Wade e non da una legge federale. Il paese leader del presunto “mondo libero” non ha mai avuto una legge per il diritto all’aborto e neanche l’istituzione del servizio sanitario nazionale. I Democratici che ora definiscono orrenda la sentenza dovrebbero spiegare perché non hanno legiferato nei periodi in cui hanno avuto la maggioranza nel Congresso.

Solidarietà alle donne degli stati in cui sarà messo fuorilegge l’aborto. La loro lotta è la nostra, negli USA come in Polonia e Ungheria, in Arabia Saudita come in Iran.

Come ci ammoniva sempre Lidia Menapace nessun diritto è conquistato per sempre.

Maurizio Acerbo, segretario nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea


Sostieni il Partito con una


 
Appuntamenti

Fonte: Rifondazione Comunista – http://www.rifondazione.it/primapagina/?p=50930

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.