Il FOIA nella giurisprudenza, un’involuzione o un lento percorso?

Print Friendly

Il prossimo 9 novembre, a Roma, presso la Città dell’Altra Economia (Largo Dino Frisullo), si terrà un incontro per discutere di FOIA.

L’incontro è pensato, in particolare, come momento di confronto sulla applicazione pratica e sull’interpretazione giurisprudenziale dell’istituto dell’accesso civico semplice e generalizzato (FOIA).
L’accesso civico è uno strumento fondamentale di democrazia, attraverso il quale i cittadini possono partecipare ai processi decisionali, conoscere le modalità di gestione delle risorse pubbliche. Ciascun cittadino può avanzare una richiesta di accesso civico ai documenti e alle informazioni detenute dalla pubblica amministrazione, posto che il FOIA è stato introdotto proprio per rispondere alla esigenza della società civile di avere uno strumento liberamente utilizzabile per dare piena attuazione al principio della trasparenza, al fine di garantire il rispetto delle libertà individuali e collettive, dei diritti civili, politici, sociali attraverso un’amministrazione quanto più possibile aperta e a servizio del cittadino.
Nell’impianto previsto dal D.Lgs 33/2013 l’accesso è la regola, mentre i limiti e i divieti sono le eccezioni. In tale contesto la giurisprudenza è stata più volte chiamata ad interpretare i limiti dell’accesso e valutare la profondità ed incisività degli obblighi di motivazione della pubblica amministrazione quando rigetta una richiesta di accesso. L’esito del percorso fino ad oggi è quello di una giurisprudenza a tratti incerta nel tentativo di definire i contorni del diritto all’accesso e dei suoi limiti.

In questa tavola rotonda si vuole quindi fare il punto sugli orientamenti giurisprudenziali e sulle prospettive di azione per ampliare il più possibile il contenuto di questo diritto e approfondire quanto finora successo in tema di accessi civici (e relativi contenziosi) in tema di respingimenti in mare, accordi militari, accoglienza, utilizzo di risorse pubbliche, scuola e trattamento dati personali, ambiente.

Interverranno degli esperti che si sono interessati di alcuni specifici ambiti di applicazione del FOIA.

L’incontro inizierà alle 9.30 e si concluderà alle 13.20. Oltre che di persona è possibile seguirlo anche attraverso Zoom, collegandosi a questo link.

Qui la locandina con i relatori e gli interventi.

Fonte: Cild.eu – https://cild.eu/blog/2022/10/27/il-foia-nella-giurisprudenza-uninvoluzione-o-un-lento-percorso/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.