Nel Centro pediatrico di Mayo, dove ogni giorno visitiamo i piccoli del sobborgo

Il Centro pediatrico di EMERGENCY a Mayo si trova nell’omonimo sobborgo, a circa 20 km dalla capitale del Sudan, Khartoum. Abitato da oltre 300.000 persone, la sua popolazione è molto giovane: la metà, si stima, ha meno di 14 anni e proprio a loro sono rivolte le attività cliniche del Centro.

A Mayo abbiamo attivato anche un programma di assistenza prenatale e uno di screening per la malnutrizione.

La mancanza di acqua potabile e le carenti condizioni igieniche e abitative, unite alla malnutrizione, sono tra le principali cause di morte tra i bambini di Mayo.

Le principali patologie che curiamo a Mayo

Ogni giorno, già dall’alba una lunga coda di madri con i loro bambini si forma davanti all’ingresso del Centro. Vengono per far visitare i loro figli, spesso affetti da malattie respiratorie stagionali come polmonite e bronchiolite, ma anche da gastroenteriti, malaria e altre infezioni. Le difficili condizioni di vita nel campo fanno sì che alcune di queste infezioni possano in breve tempo trasformarsi in sepsi, un’infezione generalizzata che nei casi più gravi può anche portare alla morte.

Tra i pazienti del Centro: Safu e le sue bambine

In attesa di una visita abbiamo incontrato anche Safu e le sue due figlie gemelle. Le accompagna, per dare una mano alla madre, anche il figlio più grande.

A una delle due bambine è stata diagnosticata una bronchiolite, un’infezione virale frequente tra i bambini sotto i 2 anni: ha sintomi iniziali simili a quelli di una semplice infezione delle vie aeree superiori quali raffreddore e tosse ma un decorso veloce, che può degenerare in pochissime ore e se non correttamente curata può anche provocare la morte per insufficienza respiratoria.

La sorella aveva un quadro grave ma comunque trattabile: grazie all’ossigeno che le abbiamo somministrato aveva già registrato un netto miglioramento, ma continuava ad avere difficoltà respiratorie.

L’abbiamo perciò trasferita in un ospedale pubblico dove concludere l’ossigeno-terapia, che necessita di una somministrazione 24 ore su 24, e che per la bambina sarebbe durata un paio di giorni: Safu e i suoi tre figli hanno viaggiato sulla nostra ambulanza.

La nostra attività di medicina preventiva

Informare le famiglie sulle norme igienico-sanitarie e alimentari fondamentali per il loro benessere è parte integrante del nostro lavoro a Mayo, attraverso il programma di medicina preventiva. Nelle diverse zone del campo, padri, madri e bambini partecipano alle nostre lezioni di educazione sanitaria, che concentrano l’attenzione anche su gesti semplici ma fondamentali per evitare la rapida diffusione di malattie, come lavarsi le mani prima dei pasti; sulle corrette abitudini alimentari; sulle pratiche igieniche per la prevenzione di malaria e diarrea. Ci occupiamo anche di salute materna e riproduttiva, parlando delle corrette pratiche di allattamento e di family planning.

Il Centro pediatrico di EMERGENCY a Mayo è co-finanziato dall’Unione Europea.

Logo EU

Fonte: Emergency – https://www.emergency.it/blog/dai-progetti/nel-centro-pediatrico-di-mayo/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *