Jenin: MSF in azione per curare i feriti del raid israeliano

A Jenin, in Cisgiordania, un nostro team sta fornendo assistenza medica in seguito al raid delle forze israeliane che ha causato 7 morti e 37 feriti, il più massiccio attacco nell’area dal 2002.

🔴#Cisgiordania🔴
7 persone sono state uccise e altre 37 sono rimaste ferite in un attacco aereo e via terra delle forze israeliane nel campo profughi di #Jenin, il più popolato in #Cisgiordania dal 2002.

Il nostro team sul posto sta fornendo assistenza medica.⬇️

— MediciSenzaFrontiere (@MSF_ITALIA) July 3, 2023

Il raid, avvenuto via terra e per via aerea, ha causato danni anche alle strutture sanitarie. Diverse bombole di gas lacrimogeno sono cadute nel cortile dell’ospedale Khalil Suleiman, dove dalle 2 del mattino i nostri team stanno curando i pazienti con ferite da arma da fuoco. Inoltre, i bulldozer militari hanno distrutto le strade che portano al campo profughi di Jenin, impedendo alle ambulanze di raggiungere i pazienti che necessitano di cure.

Fonte: Medici Senza Frontiere – https://www.medicisenzafrontiere.it/news-e-storie/news/jenin-msf-curare-feriti-raid-israeliano/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *