Riforma Cartabia e referendum radicali, la politica improcedibile

Riforma Cartabia e referendum radicali, la politica improcedibile

È sem­pre dif­fi­ci­le espri­me­re un giu­di­zio poli­ti­ca­men­te neu­tro su rifor­me tec­ni­che, come quel­la det­ta “Car­ta­bia” del­la giu­sti­zia pena­le, dal nome del­la mini­stra pro­po­nen­te, per­ché è evi­den­te come sot­to l’aspetto tec­ni­co ci sia sem­pre un indi­riz­zo di carat­te­re politico. Tut­ta­via, in que­sto caso,…